Last Winter I Died – Erensyrah

Posted on 15 gennaio 2014


Last Winter I Died
Erensyrah
2013 (Le Crepuscule du Soir Productions)
Dark Ambient

lwid

“Erensyrah” è la prima pubblicazione targata “Last Winter I Died” dell’autore molisano Emiliano Santoro già noto al pubblico come Mist dei Dead Summer Society. In poco meno di quarantacinque minuti di musica ci vengono offerti tredici brani che hanno la capacità di proiettarci in un mondo immaginifico, emozionante e oscuro, in cui vagare fino a perdersi… Senza mai tradire le proprie origini doom metal, con fare consapevole e discreto ma, soprattutto senza mai esagerare, Emiliano ci conduce attraverso un percorso sonoro fatto di mille sfumature che legano visioni tipicamente ambient ad atmosfere dark sinfoniche e rappresentazioni spiccatamente gotico elettroniche. “The Artifact”, “A Call, A Death” e “Strange Twilight” sono i brani che, secondo noi, caratterizzano al meglio questo lavoro ed esaltano al massimo la capacità compositive dell’autore. Nonostante la facilità d’ascolto questo è un album da gustare a occhi chiusi e con il massimo dell’attenzione se si vuole cogliere tutto il suo potenziale. E’ un lavoro interessante, figlio di personaggi come Lustmord, Burzum (lavori strumentali), Mortiis (primo periodo), gli italianissimi Die Sonne Satan e Runes Order perciò, sicuramente, non deluderà gli appassionati del genere.

Voto: 7/10

Tracklist:
1. The Quest
2. The Elusive Cliffs of Erensyrah
3. A View of the Ancient City
4. Below the Horizon
5. The Artifact
6. Unquiet Sea of Dreams
7. Sirenade
8. Summer Reveries
9. A Call, a Death
10. Recollective (a Ghost)
11. Strange Twilight
12. How Things Turn
13. Weeping Stars

Line Up:
Emiliano Santoro

mist10

Discografia:
1. Erensyrah (2013)

Web:
– Facebook: http://www.facebook.com/LastWinterIDied

Posted in: Recensioni